Perchè restiamo attaccati ad un amore malato?

😎 La nostra esistenza possiamo paragonarla ad un treno. Condividiamo il vagone con molte persone, ma non con tutti nasce empatia.

C’è chi ci risulta fastidioso mentre altri ci trasmettono benessere. Ci sarà chi ci accompagnerà fino alla fine della corsa mentre altri scenderanno prima. La vita è esattamente come un treno in corsa, cambia continuamente direzione e continuare ad afferrare qualcosa che ci sfugge ma che abbiamo considerato immutabile comporta la negazione della realtà.

Nel corso degli anni dovrai imparare a dire addio più volte e sarà molto doloroso, ma rompere questo legame è essenziale per andare avanti, per riconnettersi e ritrovare un equilibrio. Ce lo dobbiamo perchè il vero male è restare legati a delle persone che non valutano nemmeno il male che ci fanno, talmente presi dal loro ego e dal loro egoismo infantile. Nemmeno si rendono conto di quanto ci limitano e alimentano un sentimento malato che ci impedisce di vedere quanto ci stanno distruggendo, allo stesso modo di come loro autodistruggono la loro vita non coltivando alcun rapporto sano.
Quando una persona non ha bisogno di te, quando non sei così importante come lo è lei/lui per te, quando si fa sentire solo nei momenti in cui non ha nulla da fare, la relazione imploderà in ogni caso, ed è inutile trascinarla.

La delusione maggiore l’avrai nel momento in cui realizzerai quanto tempo hai buttato dietro a persone che vivono rapporti prosciugandoti l’anima, per corpi che vegetano senza assumersi mai la responsabilità del dolore che procurano.
E’deleterio frequentare persone narcisistiche che ti usano solo perchè hanno il desiderio in quel momento di confermare se stessi dalle proprie insicurezze.

Tu penserai sempre al suo benessere perchè stai bene occupandoti della persona che ami, lui penserà al suo benessere tramite te!

Bisogna accettare di non essere amati, di non aver alcun significato per quella persona, e bisogna canalizzare le emozioni che ci faceva provare il soggetto a cui abbiamo rivolto le nostre attenzioni, verso altro.
Le ferite dell’anima sono lente a guarire, ma capire che la rabbia, l’odio o il risentimento sono emozioni che fanno male solo a chi le prova, può aiutare a non provarle più.
Tanto l’altra parte starà tranquillamente facendo altro non pensando proprio a voi che soffrite.
Una relazione tossica può generare sentimenti cronici.
Direzionare e riconnettersi alle proprie necessità apre spesso nuove opportunità e ridona passione e ardore ad un cuore sanguinante.
Il coraggio di dire addio ai fantocci di cartone, è una nuova possibilità di essere felici. Chi non ha niente da dare, non sarà mai felice, perchè non si assumerà mai alcuna responsabilità, sarà sempre in cerca di appagamenti futili e passeggeri.

Volete davvero stare con una persona così superficiale e irresponsabile che vi farà sempre soffrire o volete proteggervi da loro?

L’ECO DI UNA MELODIA

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...